Zhineng Qigong e i sette movimenti del Qì

Il Qì è sempre in movimento.

Tutto è Energia, lo sappiamo, pure noi esseri umani siamo fatti di energia, di Qì, la forza che dà vita a tutto, anche ad un corpo composto di ossa, muscoli, organi e pelle, è il Qì che fa crescere le piante o trasformare un bruco in una farfalla, guarire le ferite e sorgere il sole. La fisica quantistica ha dimostrato che la materia è energia e che l’energia è materia. Senza energia nulla potrebbe esistere. Come esseri coscienti e spirituali, siamo una realizzazione complessa, sottile e interattiva di energia. Ogni nostro gesto è un movimento di energia, perché il Qì si muove, scorre, circola.

Sette sono i movimenti del Qì nel Zhineng Qigong:

 
  • Aprire (1) e chiudere (2);
  • Interno (3) ed esterno (4);
  • Raccogliere (5) e disperdere (6);
  • Trasformare (7).

Possiamo paragonare  questi movimenti al “respiro del Qì”, così come respira lo stesso Universo che si espande, sono movimenti che fanno anche le piante, gli animali, gli esseri umani, anche il nostro stesso corpo si apre e chiude: all’interno, ogni cellula si apre e si chiude continuamente. Nel corpo umano, la circolazione libera e non ostruita del Qi nel corpo è alla base della salute.

Il movimento di “apertura e chiusura” avviene sia nella dimensione della forma, sia nella non forma. Tre sono le aperture: l’apertura del Qì, l’apertura del corpo umano, e l’apertura della Coscienza.  L’apertura del Qì consiste nel mettere in connessione il proprio Qì con il Qì della Natura, nell’accogliere il Qì esterno (il Qì della Natura) e nell’inviare il Qì attraverso l’intenzione (il Qì del proprio corpo) e attraverso lo scambio di Qì fra l’Uomo e la Natura, nell’affinare la propria mente e il proprio Qì, sbarazzandosi di pensieri malsani, per raggiungere lo stato avanzato di fusione fra l’Uomo e la Natura. Il Qì interno del corpo si apre (si espande) e si chiude (si ritira), questo ci ricorda anche il movimento di alcuni fiori che di giorno si aprono e di notte si chiudono, per esempio i tulipani, le loro corolle si chiudono non per scarsità di luce, bensì per il calo della temperatura. Infatti, quando l’ambiente si raffredda, il lato esterno della base dei petali comincia a crescere, facendo incurvare verso l’interno i petali e chiudendo così la corolla. 

Tulipani chiusi e aperti

Lo scambio di Qì fra l’Uomo e la Natura avviene attraverso gli agopunti, i pori, la pelle, i muscoli, ecc. Nel Zhineng Qigong i movimenti di apertura e chiusura avvengono anche con la pratica del LaQì,  quando usiamo le mani per aprire e chiudere la sfera di Qì, quindi anche il Qì tra le mani si apre e si chiude. Il Qì interno si espande verso l’esterno poi si richiama all’interno. L’invisibile e senza forma, il campo di Qì Universale, entra all’interno di una stanza e poi si apre nuovamente all’Universo. 

“Raccogliere e disperdere”, sono movimenti che valgono sia per la forma che per l’informe, questo avviene insieme all’apertura e alla chiusura. Quando il Qì si raccoglie, diventa più denso e si trasforma in forma. Quando il Qì si disperde, la forma si trasforma in Qì invisibile. Questo movimento descrive principalmente la densità del Qì: quando si raccoglie, la densità aumenta e diventa forma. Quando il Qì si disperde, la densità diminuisce e la forma diventa Qì. Questo processo avviene naturalmente.

I maestri cinesi di Zhineng Qigong ci insegnano che unendo la Coscienza al movimento, si può accelerare il processo naturale di raccolta e dispersione, diventando così più potente e profondo. Master Tao Qingyu nelle sessioni di Laboratorio Paranormale ci ha spiegato come trasformare la materia con il Qì,  per esempio come un osso può ricrescere, una frattura saldarsi, o un tumore scomparire in un attimo attraverso un processo di raccolta e dispersione di informazioni tramite un alto livello di Coscienza. Zhineng Qigong, a differenza di altri stili di Qigong, enfatizza l’uso attivo della Coscienza, invece di porre l’accento solo sul vuoto e sul svuotare la mente.

Ma come possono avvenire queste “trasformazioni”? 

Nei seguenti modi, secondo la Scienza del Zhineng Qigong:

  • Tra le forme, una forma può trasformarsi in un’altra forma.
  • Tra forma e informe, quando un tumore scompare (da forma a informe) o un osso rotto si ricrea (da informe a forma), come scritto negli esempi.
  • Tra l’informe,  diversi livelli di Qì possono fondersi tra loro e trasformarsi.

Quando conosciamo questi movimenti, possiamo usare la nostra coscienza per praticare e sperimentare. Una mente concentrata e chiara può impegnarsi nell’apertura e nella chiusura in modo potente, armonioso ed energeticamente coerente.
Se il Qi del cuore si apre senza blocchi, anche le altre parti del corpo si aprono in modo simile. Quando si chiude, il Qì entra in tutte le cellule, in modo naturale e armonioso. Il cuore è così nutrito e rafforzato. Se l’apertura e la chiusura non sono abbastanza complete, o il loro ritmo è disordinato o incoerente, il cuore può sviluppare problemi. Lo stesso vale per altre parti del corpo.

Unire e trasformare: Hunhua. 

Hun in cinese significa fondere. 

Hua in cinese significa trasformare. 

Hunhua descrive una processo fondamentale dell’Universo, il movimento del Qì che si fonde e si trasforma in continuazione. Leggi anche qui 

I praticanti di Zhineng Qigong dovrebbero tenere questo principio sempre “acceso” nella propria consapevolezza, con lo scopo di sperimenterete un continuo rinnovamento. Se ci troviamo di fronte a un problema particolare, per esempio, come una qualsiasi stato di salute, possiamo essere consapevoli che la situazione può cambiare rapidamente, perché il processo Hunhua è sempre in atto e il Dr Pang Ming ce lo ha spiegato con la Teoria della Materia a tre strati.

Nel Zhineng Qigong:

  • La materia può trasformare la materia, ed una cosa può trasformarsi con un’altra, molto velocemente, unendosi per formare l’energia e l’informazione di una terza cosa.
  • L’informazione può trasformare l’energia: l’informazione di una cosa può fondersi con la sua energia. L’informazione e l’energia si fondono sempre e si influenzano a vicenda, quindi si trasformano.
  • L’energia può trasformare la materia fisica e quando la materia fisica si trasforma, influisce anche sulla sua energia e sulla sua informazione.
  • In realtà, questi tre elementi formano una Interezza.
  • Se un componente cambia, cambiano anche gli altri due. 
  • Il processo Hunhua avviene tra le cose in natura: ad esempio, l’energia degli alberi si fonde e si trasforma tra gli stessi alberi. Gli alberi dello stesso tipo si fondono e si trasformano l’uno con l’altro. Anche gli alberi di tipo diverso si fondono e si trasformano l’uno con l’altro.
    L’Hunhua avviene tra gli esseri umani e la natura: il Qi umano influenza le piante e gli animali. Lo vediamo nelle piante e negli animali domestici che hanno stati di vita diversi, in case familiari diverse. Gli esseri umani possono anche inviare consapevolmente il Qì alle piante e agli animali per  ottenere vitalità e guarigione. L’Hunhua avviene anche tra esseri umani quando un gruppo di persone si trasformano l’una con l’altra.

Zhineng Qigong si espande attraverso la pratica in gruppo e utilizza il metodo del Campo di Qì organizzato. sia per l’insegnamento che per il trattamento delle malattie. Il metodo di organizzare un Campo di Qì  può regolare in modo automatico il movimento del Qì nel corpo umano, rendendo superflua la differenziazione dei sintoni nel trattamento delle malattie. Pertanto persone sane e persone malate possono praticare insieme e ricevere simultaneamente un trattamento dallo stesso maestro di Qigong nello stesso Campo di Qì e ottenere risultati diversi, in base alle loro esigenze. Un maestro di Zhineng Qigong usa la sua coscienza e la sua mente per unire e integrare l’Hunyuan Qì naturale fondendolo con i campi di Qì di tutte le persone che praticano nel gruppo, e attraverso l’intenzione e le informazioni del maestro, il corpo, il Qì e la mente di tutti i presenti vibrano reciprocamente, influenzandosi a vicenda ed espandendo e amplificando l’effetto del campo e delle informazioni. In questo modo in un campo di Qì organizzato e formato con la partecipazione dell’intero gruppo, si possono generare effetti notevoli. Gli insegnamenti e trattamenti individuali non possono essere paragonati agli effetti di quelli collettivi organizzati in un Campo di Qì, per moltissimi motivi. Nel Campo di Qì collettivo, attraverso l’invio di informazioni anche a persone non fisicamente presenti, per esempio i parenti o membri della  famiglia lontani dal luogo di pratica del Qigong, ci sono stati risultati molto importanti, semplicemente usando l’attività della coscienza dei praticanti per inviare informazioni terapeutiche. Tutto questo è straordinario!

Le trasformazioni energetiche nella forma e non forma,  avvengono attraverso la coscienza ed il livello della pratica del Zhineng Qigong. unito alla capacità terapeutica del maestro di Zhineng, ma anche dalle persone che praticano: più persone sono presenti nel Campo di Qì, più potente diventa il Campo di Qì. 

Nel Campo di Qì tutto diventa possibile, con velocità ed efficacia per migliorare la salute, il corpo, la coscienza, l’intelligenza e la vita dei praticanti.

Buona pratica nel campo della Coscienza e del Qì.

Maria Grazia Mauri