Coltivare il qì, per raccogliere i frutti energetici di questo importante lavoro.

Le seguenti affermazioni sono semplici spiegazioni sulla visione dell’auto-coltivazione in relazione allo stato emotivo nella pratica di Wu Yuan Zhuang, terzo livello di Zhineng Qigong:
1) Essere compassionevoli con le persone e le cose intorno a noi; superare ed eliminare l’istinto di “uccidere” per nutrire il fegato in modo che la rabbia non sorga dentro di noi. Già questo è un grande lavoro da fare su a cosa serve il viagra di noi, molto importante.
2) Essere umili e modesti; adottare un atteggiamento rispettoso e cortese verso le persone e gli eventi per cialis o simili nutrire il cuore; abbandonare la gioia eccessiva e la depravazione.
3) Essere onesti, sinceri e degni di fiducia nel trattare con le persone per nutrire la Milza; abbandonare i pensieri calcolatori, quelli truffaldini, l’imbroglio e l’ intrallazzo.
4) Diventare coraggiosi e cavallereschi nell’eseguire i propri doveri; questo raccoglierà il qì per nutrire i polmoni; occorre abbandonare l’odio e l’indignazione.
5) Usare l’intelligenza, la saggezza, la ponderatezza e la cautela per aumentare il qì del rene e assicurare la funzione di conservazione del rene.
Questi sono i necessari farmacia cialis processi di cambiamento della qualità del nostro qi e i prerequisiti principali per raggiungere uno stato in cui il livello morale è alto per ottenere un qì puro e raffinato.
Sono passaggi molto importanti per i praticanti di Zhineng Qigong, oso scrivere “alchemici” perché lo scopo è quello di raggiungere un alto livello di vita passando prima da una migliore qualità del qi.
Un praticante deve lavorare per raffinare il qi, altrimenti non sarà in grado di raggiungere uno stadio di pratica elevato e superare gli ostacoli partendo dalle proprie emozioni e dai propri organi interni, motori della nostra preziosa vita. Bisogna elevare il proprio temperamento, il carattere morale e lo stato mentale, non importa se questo è difficile da fare, occorre iniziare a farlo, con impegno e volontà.
Ricordiamoci: quando qualcuno rivolge una decisa e forte volontà verso una cosa o verso un obiettivo, lo raggiunge; occorre iniziare da noi, da qualcosa che abbiamo dentro, nel profondo: un desiderio, una intenzione, un sogno o una visione ed occorre volontà, decisione, determinazione, abilità. Ad essere forte deve essere la volontà, più che l’abilità.
Il nostro qì merita questo cambiamento!
Vedere, è sapere; volere, è potere; osare, è avere.
I nostri 5 organi Zang saranno fieri di noi, del nostro lavoro energetico e ci ringrazieranno donandoci una migliore salute e maggior benessere!
Haola!
Da Cuore a Cuore
Maria Grazia Mauri
Se l’articolo ti piace condividilo

I commenti sono chiusi.