http://www.reikipeople.net/default.asp?Link=www|dacuoreacuore|it
Reiki all' Istituto dei Tumori e Il gruppo Me.Te.C.O.



Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori, Milano




Fonte

Il Gruppo Me.Te.C.O., Medicine e Terapie Complementari in Oncologia, si occupa della valutazione della trasferibilità di esperienze di Medicina Complementare dalla Pratica Clinica alla Ricerca Scientifica e Viceversa, nel miglioramento della qualità di vita del malato Oncologico.

Si tratta della prima esperienza del genere in Italia sviluppatasi a partire dal 6 Giugno 1998 all'interno di una struttura pubblica a carattere scientifico, la Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori di Milano.

Le Terapie Complementari nel loro complesso utilizzate dagli aderenti al Gruppo di Studio sono state:

Omeopatia
Omotossicologia
Agopuntura e Medicina Tradizionale Cinese
Terapie fisiche tra le quali l'elettromagnetismo e l'ultrasuonoterapia
Dieta nel malato oncologico

Presso la Divisione di cure palliative, riabilitazione e Hospice, le Terapie Complementari utilizzate, sia da personale strutturato, che da personale sanitario non medico esterno all'Istituto, sono state:

le Attività del Laboratorio Artistico rivolto a tutti i pazienti dell'Istituto

l'intervento di un operatore Shiatsu in Hospice

la disponibilità di tecniche di Reiki in Hospice

la disponibilità di operatori diplomati in agopuntura cinese

terapie basate su approcci non convenzionali

Gli Obiettivi che il Gruppo Me.Te.C.O. cercherà di proseguire e perseguire sono:

Costituire, attraverso il Gruppo Me.Te.C.O. un riferimento culturale sia verso le Divisioni dell'Istituto, ma anche verso Sanitari e strutture esterne (Ospedali, Università, Società Scientifiche) che intendano collaborare attivamente a progetti di ricerca mono o pluricentrici, o semplicemente informarsi sulle terapie complementari utilizzate dai propri pazienti, con libertà di adesione al Gruppo di Studio per studi scientifici in cooperazione.

All'interno dell'Istituto promuovere un'azione di sorveglianza sulle terapie Complementari utilizzate dai pazienti ambulatoriali in trattamento oncologico e impostate da specialisti esterni all'Istituto. Riteniamo questo un punto fondamentale per l'attività scientifica dell'Istituto.
Infatti, attualmente in Cartella non vengono, se non occasionalmente, riportate le Terapie Complementari effettuate spontaneamente dai pazienti.

Le Medicine Complementari hanno quattro prevedibili modalità di interazione con le terapie oncologiche in corso:

1) nessuna efficacia clinica ed assenza di interferenze con la terapia oncologica in corso;
2) azione sinergica con la terapia oncologica e miglioramento globale dei risultati;
3) nessuna azione anti-neoplastica, ma riduzione degli effetti collaterali.
4) inibizione dell'azione farmacologica dei farmaci antineoplastici, con conseguente inefficacia degli stessi.

Proseguire l'Attività ambulatoriale coordinata all'interno dell'U.O. di Cure Palliative e Medicine Complementari. Che si occupi di: Rafforzare presso la Cascina Rosa, sapientemente gestita dal Dr. Franco Berrino, tutti gli aspetti legati ad una corretta alimentazione dell'uomo, in tutte le fasi della malattia neoplastica. Dieta primariamente intesa come strumento di prevenzione delle malattie, in particolare nei pazienti a rischio come nelle predisposizioni genetiche, o nelle persone che già hanno avuto una malattia neoplastica e necessitano di una terapia che ne riduca le possibilità di recidiva.

Attività Scientifiche, proprie del Gruppo Me.Te.C.O.:

Ideare, promuovere, ricercare finanziamenti e realizzare progetti di ricerca scientifici randomizzati, per studi riguardanti le terapie complementari nella prevenzione e nel controllo degli effetti collaterali delle Chemioterapie, della Radioterapia e della chirurgia. L'interesse è quello di dimostrane l'effettiva utilità, con rigore scientifico.

Dai progetti di ricerca conclusi, qualora emergessero risultati di rilievo, stilare, delle Linee Guida da proporre in una prima fase a livello Nazionale, successivamente Internazionale.

In un secondo momento riteniamo indispensabile studiare, in accordo con le Autorità Amministrative e scientifiche istituzionali, un'apposita delibera, da sottoporre alla Regione Lombardia, ricalcando gli esempi già esistenti in Italia, che consenta l'apertura di un apposito ambulatorio convenzionato con la Mutua, così che ogni cittadino possa:

Dietro presentazione di ricetta del medico curante, sia reso possibile il trattamento di pazienti con problematiche derivate dalle terapie oncologiche, difficilmente risolvibili con le sole cure convenzionali: radiodermiti, osteradionecrosi, fistole viscerali e cutanee, sovrainfezioni recidivanti (flogosi cutanee da stafilococco), ulcere varicose in esiti di chemioterapia ipertermica, necrosi dei tessuti ecc.

Dietro presentazione di ricetta Medica del Medico Curante, presa in carico di pazienti che intendono affiancare preventivamente alla chemioterapia o alla radioterapia cure complementari per minimizzare gli effetti della terapia oncologica, inserendoli in precisi e definiti protocolli derivabili da quanto messo a punto in questi anni e a lungo testato con successo dagli aderenti al Gruppo Me.Te.C.O., preventivamente sottoposti alla valutazione del comitato indipendente Etico/Scientifico dell'Istituto.
Terapie scelte fra omeopatia, omotossicologa, Medicina Antroposofica, SAT Terapia, Fitoterapia, Medicina Tradizionale Cinese ecc.

Dietro presentazione di ricetta medica poter accedere ai servizi offerti dal servizio Nutrizionale e in particolare a tutte le attività Dietetiche offerte presso la Cascina Rosa. Dietro presentazione di ricetta medica accedere alle attività previste dal laboratorio Artistico.

Attività di consulenza ai piani di degenza:

su richiesta dei medici dei piani, l'U.O. potrebbe offrire la valutazione clinica dei pazienti ricoverati, per un'eventuale impostazione terapeutica qualora presentassero patologie giudicate migliorabili con un intervento mediante le Medicine Complementari. Quest'attività potrebbe coprire un vasto ambito clinico che va dalla riduzione degli effetti collaterali delle malattie neoplastiche e delle terapie mediche, con interventi mirati in aggiunta a quanto già eseguito dai terapisti della riabilitazione, sia sul dolore, sia in ambiti nutrizionali, sia nel supporto dei pazienti affetti da gravi sovrainfezioni opportunistiche, sia in ambito rigenerativo vascolare e tissutale in caso di fistole, ritardi di cicatrizzazione delle ferite, sia in affiancamento a terapie future che possano prevedere l'uso autologo di cellule staminali utilizzate per la rigenerazione di gravi lesioni organiche, in particolare cutanee.

Possibilità future di finanziamento del Gruppo Me.Te.C.O.: attraverso Case Farmaceutiche interessate a promuovere e sostenere economicamente progetti di studio creati nell'ambito degli studi sulle Medicine Complementari e approvati dal comitato Scientifico ed Etico indipendente della Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori di Milano








Copyright © 2009-2016 Maria Grazia Mauri

Webmaster Maria Grazia Mauri