http://www.reikipeople.net/default.asp?Link=www|dacuoreacuore|it
Qi Gong - Il Drago che fluttua



QI GONG - IL DRAGO CHE FLUTTUA




Il Drago che fluttua è un efficace esercizio del Qi Gong derivante dall'antica tradizione taoista.

Nella mitologia cinese non a caso le immagini dei draghi sono usate per rappresentare l'azione dell'energia interna del corpo, infatti i draghi sono associati alla forza, alla salute, all'armonia e alla fortuna; praticando questo esercizio il movimento del corpo verso l'alto è simile ad un drago che vola verso l'alto, su, su..salendo verso le soffici nuvole, mentre il movimento verso il basso può essere paragonato ad un drago che si avvolge su se stesso per immergersi nel mare.

Una pratica costante, regolare e corretta di questa pratica, migliora lo stato della nostra salute e l'aspetto fisico, dona un senso di benessere generale, anche il tono della pelle cambia e non solo: consente di ottenere buoni risultati nel controllo del peso senza seguire diete, per esempio è utile per le mamme che vogliono ritrovare la loro linea dopo il parto.

Per mantenersi sani è bene coltivare l'energia del Qi praticando il Qi Gong, in particolare il Drago che fluttua è un esercizio con un effetto quasi immediato, infatti ci si accorge subito che l'energia vitale aumenta e la circolazione di Qi nel corpo è favorita, la sensazione che si avverte poco dopo aver iniziato l'esercizio è gratificante e piacevole.

Durante l'esercizio il corpo si alza, si abbassa, oscilla verso sinistra e destra, con un moto fluido e continuo, i movimenti sono semplici, eleganti ed armoniosi.
Tutto il corpo è impegnato nella pratica, in particolare la zona della vita e dell'addome si muove con ampi movimenti spiraliformi ed è grazie a questi movimenti che si aprono quei vasi capillari normalmente chiusi, la dilatazione che ne deriva, aumenta il flusso dell'energia del sangue e l'ossigenazione.
L'aumento del flusso sanguigno, unito ad una maggiore attività ormonale, provoca la trasformazione e il consumo del grasso in eccesso accumulato nelle varie parti del corpo (vita, addome, collo, glutei e cosce).
La pratica migliora anche la funzione intestinale e quella digestiva, e noterete che la circonferenza della vita diminuirà e si dimagrirà in maniera rilassata e piacevole!
Dopo la pratica si avverte una sensazione di forza nei muscoli della vita e ai reni, unito ad un senso di calore nella parte inferiore dell'addome (impossibile non sentirlo).
La sequenza può essere praticata per 20 minuti, ed è molto apprezzata dai praticanti di Qi Gong, anche perché scalda ed avvolge il corpo di una frizzante energia, in particolare la pratica agisce su intestino, stomaco, polmoni e reni.

Una delle proprietà di questo esercizio è quella di stimolare l'area inguinale, mentre le gambe saranno perfettamente unite, il corpo si muoverà da una parte all'altra, facendo oscillare il bacino; inoltre la stimolazione solleciterà anche il sistema endocrino che si attiverà in direzione di un riequilibrio e di un'autoregolazione.

Un'azione favorevole avviene anche sulla colonna vertebrale e il sistema nervoso, perché quando si pratica il drago che fluttua, la colonna subisce una torsione a "S" e si allunga nella sua massima estensione agendo sui punti di agopuntura distribuiti lungo la colonna vertebrale che vengono così massaggiati favorendo gli organi connessi con questi punti che ne traggono molti benefici.

I punti massaggiati mentre si muovono le vertebre cervicali sono quelli associati agli occhi, alle orecchie, al naso, al torace, al cuore, alla gola, alle mani e al nervo vago; mentre si muovono le vertebre toraciche si attivano i punti associati alla trachea, polmoni, cuore, mani, stomaco, fegato, occhi orecchie, diaframma, milza, cistifellea, ossa e sangue; quando si muovono le vertebre lombari, sono massaggiati i punti associati ad intestino crasso, cieco, genitali, ginocchia, piedi, gambe, utero, reni, surrene e prostata; quando si muovono il sacro e il coccige, i punti attivati sono quelli connessi a vescica, organi genitali, intestino tenue e ano.
E non finisce qui: il movimento sinuoso della colonna vertebrale è utile anche per regolare il meridiano Vaso Governatore e Vaso Concezione!

Quante cose fa, questa "semplice" pratica?

Recenti ricerche Cinesi hanno evidenziato una serie di effetti fisiologici che accompagnano spesso chi pratica il Qi Gong e l'esercizio del Drago che fluttua, tali effetti comprendono:

° la diminuzione della produzione di adrenalina;
° la regolazione del sistema nervoso simpatico;
° l'abbassamento del livello sia di dopamina, sia di B-idrossilasi nel plasma;
° la diminuzione della pressione sanguigna;
° l'aumento dei livelli di prolattina nel plasma.

Tutte queste reazioni fisiologiche danno vita ad una sensazione di profondo rilassamento dovuto all'allentamento della tensione.

Dopo aver praticato a lungo il drago che fluttua, si avrà la sensazione di essere rifioriti e ci si sentirà bene fisicamente e mentalmente!

Il Qi Gong, il Drago che fluttua ed altri fantastici esercizi ti aspettano in Associazione Culturale Da Cuore a Cuore, li praticheremo insieme durante le lezioni settimanali!

A presto!

Maria Grazia Mauri









Copyright © 2009-2016 Maria Grazia Mauri

Webmaster Maria Grazia Mauri