http://www.reikipeople.net/default.asp?Link=www|dacuoreacuore|it
Reiki durante biopsie stereotassiche



Portsmouth Regional Hospital embraces relaxation
Articolo in inglese pubblicato qui

Traduzione di Fabio Pirovano




Ana Drexler, direttrice del servizio cure piallative ed integrative dell'ospedale regionale di Portsmouth, ci parla di quanto sia importante a livello terapeutico ridurre l'ansietà.
Suzanne Laurent photo


Alle donne che entrano nel centro per i tumori del seno dell'ospedale regionale di Portsmouth vengono offerte delle cure integrative come parte integrante della loro diagnosi e del loro piano di trattamento.

Per i pazienti colpiti da cancro al seno le cure integrative, sopra citate, comprendono tanto il Reiki durante biopsie stereotassiche quanto il dare qualsiasi mezzo alle donne per aiutarle a rilassarsi mentre conversano con un oncologo od un qualsiasi altro membro dello staff sanitario.

Le cure integrative sono focalizzate sul paziente e orientate alla guarigione di tutta la persona. Inoltre educano e responsabilizzano il paziente nell'essere parte attiva nel trattamento per il suo stesso bene.

Il Reiki è una tecnica dolce e non-invasiva che consiste nell'imposizione delle mani sul paziente per ristabilirne l'equilibrio e l'energia.

Wendy Blood, una mammografa del centro tumori al seno, sostiene di notare una netta differenza comportamentale nelle donne che ricevono Reiki durante le biopsie stereotassiche.

Le biopsie stereotassiche usano la mammografia per aiutare ad individuare la massa all'interno del seno che deve essere rimossa. Durante l'esame la paziente è stesa a faccia in giù sul lettino, il seno che deve essere esaminato è posizionato all'interno di un'apertura, che servirà al medico per poter procedere all'esame.

Sicuramente non è la posizione più confortevole in cui dover stare per una buona mezz'ora e ciò provoca nei pazienti stati di ansia.

“Ma molti dottori – sostiene Blood – non sono in grado di amministrare a dovere lo stato di relax del paziente, il Reiki lo fa”

Continua dicendo che è di fondamentale importanza che la paziente rimanga immobile per tutto il tempo dell'esame perché l'area analizzata dalla biopsia non è più grande di qualche millimetro.

Il Reiki è usato spesso anche nelle biopsie con ultrasuoni.

Ad ogni paziente viene dato un “Kit Relax”. Una bella borsa argentata che contiene: un paraocchi riempito di semi di lino (puo' anche essere profumato alla lavanda), tappi per le orecchie, una candela a batteria e un numero da chiamare per sentire musica dolce o esercizi di respirazione.

“Suggeriamo ai pazienti di fare un esercizio di rilassamento prima di vedere i dottori” spiega Drexler “Ciò aiuta a focalizzarsi nel voler davvero sentire cosa il dottore ha da dire, aiutando di molto la guarigione. È una connessione totale di spirito, mente e corpo.

Usare tecniche di rilassamento per migliorare la salute non è di certo un concetto nuovo. Il Dr. Herbert Benson ed il suo staff già sostenevano che il rilassamente fosse importante per la guarigione della persona già a metà degli anni 70 nel loro mind body institute di Boston.

Quello che è innovativo, invece, è che un ospedale prestigioso come quello di Portsmouth affianchi le tecniche di rilassamento alle normali terapie.

Il centro offre inoltre sedute di massaggio ai pazienti atte a migliorare la circolazione e a ridurre tensione ed insonnia. Il Reverendo Christopher Lanzara, Il cappellano dell'ospedale, fa spesso il giro dell'ospedale per parlare con i pazienti.

Il centro di cure integrativo dell'ospedale regionale di Portsmouth è aperto a tutte le persone che cercano un approccio olistico per la loro guarigione personale.

È disponibile un numero verde 433-5151 (solo per il Regno Unito) che mette a disposizione musica soft ed esercizi di respirazione.





Copyright © 2009-2016 Maria Grazia Mauri

Webmaster Maria Grazia Mauri